Torna a Eventi FPA

partner

SISAL

Grazie al costante ascolto di clienti e rivenditori, il Gruppo Sisal ha colto la sfida del cambiamento sviluppando un nuovo modo di pagare - comodo, semplice e sicuro - che oggi, con il brand SisalPay, si configura come best case nel panorama nazionale.

L’offerta rappresenta un valore aggiunto per gli oltre 12 milioni di consumatori che oggi, con SisalPay, possono pagare utenze e tributi, ricaricare il cellulare e carte di credito prepagate, comodamente da casa o sotto casa.

SisalPay, guidata da Maurizio Santacroce, Direttore Payments&Services Sisal Group, offre un servizio che si distingue per:

  • Sicurezza e affidabilità: Sisal è un Istituto di Pagamento, autorizzato da Banca d’Italia e ad oggi gestisce con una rete certificata 200 milioni di transazioni all’anno;
  • Prossimità: oltre 40.000 punti vendita sul territorio nazionale, una piattaforma digitale, SisalPay.it, per la gestione dei pagamenti 24 ore su 24, un’applicazione per smartphone, per effettuare le operazioni anche in mobilità;
  • Offerta: oltre 500 servizi di pagamento ed accordi con circa 100 partner, fra i quali figurano le più grandi aziende italiane e internazionali, i principali player del mondo bancario e dei circuiti di pagamento;
  • Innovazione e Tecnologia: SisalPay ha creato una delle più ampie reti di accettazione di moneta elettronica e attivato una rete di oltre 6.000 punti vendita esclusivamente dedicati ai servizi di pagamento.

E' partner di

mercoledì, 25 maggio 2016

09:30
13:00

Digital first: costruire una vera cittadinanza digitale per cittadini e imprese[sc.03]

E' disponibile la registrazione integrale del convegno su FPAtv

Esiste un cittadino digitale? Chi è? Quali sono i suoi bisogni e le sue aspettative? Cosa significa PA digitale oggi? In realtà possiamo dire che la distinzione tra una PA digitale e una “PA non digitale” non ha più molto senso: il digitale non è uno strumento né un settore della nostra vita economica, sociale, relazionale, culturale ma è l’ecosistema in cui è immersa la nostra vita, almeno nei paesi ad economia avanzata. In questo senso l’Agenda digitale è l’agenda dello sviluppo del Paese e la PA digitale è semplicemente una PA migliore, più veloce, più semplice, più vicina ai cittadini, più adatta a produrre “valore pubblico” per i contribuenti. Questa la riflessione da cui parte il convegno di scenario sul tema, diretto dal direttore dell’AgID Antonio Samaritani, con l’obiettivo di evidenziare i passi ancora da compiere (in tema di norme e linee guida, competenze, processi e modelli organizzativi,  tecnologie, comportamenti) per ottenere un reale cambiamento che si rifletta nella vita dei cittadini e delle imprese. Con un presupposto: la cittadinanza digitale non è possibile senza la partecipazione attiva, per cui i nuovi modelli di amministrazione dovrebbero considerare i cittadini e le imprese non come semplici consumatori ma come co-designer dei servizi.

Il convegno si svolge in collaborazione con Agendadigitale.eu 

Torna alla lista dei Partner