Torna a Eventi FPA

partner

INPS - CASA DEL WELFARE

L’Inps è il principale ente previdenziale italiano e uno dei più grandi in Europa. Dal 2012 è l’ente di riferimento anche per i Dipendenti della Pubblica Amministrazione e i Lavoratori dello Spettacolo e dello Sport Professionistico. Gestisce quasi tutta la previdenza italiana con un bilancio che per entità è il secondo dopo quello dello Stato.

Sono assicurati all’Inps quasi tutti i lavoratori dipendenti del settore pubblico e privato  e la maggior parte dei lavoratori autonomi. Oltre ai pensionati,  l’Istituto provvede ai propri iscritti che perdono il lavoro, sostiene le famiglie a basso reddito  e coloro che si trovano in condizioni di difficoltà per motivi di salute con prestazioni a carattere assistenziale.

L’Inps eroga circa 21 milioni di pensioni ogni mese, compresi i trattamenti agli invalidi civili.  Oltre le pensioni, gestisce una serie di prestazioni assistenziali volte a tutelare i lavoratori in difficoltà (cassa integrazione e disoccupazione) e a sostenere il reddito delle famiglie (assegni familiari, malattia, maternità, ecc.).  Lo sforzo dell’Istituto è costantemente indirizzato al miglioramento tecnologico e  organizzativo per rispondere con efficienza  a tutte le richieste. Cittadini e imprese possono fruire di circa 300 servizi disponibili direttamente online sul sito dell’Istituto. L’Inps è partner della Casa del Welfare del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, in collaborazione con Italia Lavoro, Inail, Covip e Isfol.

Per informazioni e servizi l’Inps si avvale del Contact Center Inps-Inail, attivo 24 ore su 24, che risponde al numero 803.164 gratuito da rete fissa e al numero 06.164164 da telefonia mobile a pagamento.


E' partner di

martedì, 24 maggio 2016

11:00
12:00

Programma Visitinps[ws.03]

Gli archivi dell’INPS rappresentano già oggi la migliore fonte di informazione statistica sul sistema previdenziale, sul mercato del lavoro e, in generale, sul sistema del welfare italiano. Gli archivi dei lavoratori dipendenti, dei lavoratori autonomi e degli iscritti alla gestione separata, il casellario dei pensionati, i dati sulle prestazioni a sostegno della famiglia, solo per fare alcuni esempi, sono una fonte statistica fondamentale per la ricerca applicata socio economica. È primario interesse dell’Istituto rendere queste basi dati sempre più fruibili e utilizzabili da una comunità sempre più ampia di studiosi qualificati. L’INPS può aspirare a essere più di un fornitore di basi statistiche, ancorché uniche nel panorama della ricerca italiana. L’Istituto può diventare una fonte di idee, di ricerca, di analisi e di monitoraggio delle politiche legate al mercato del lavoro e al welfare state italiano. In altre parole, l’INPS aspira a diventare un think tank sul welfare state, come lo è stato Banca d’Italia nel campo della politica economica nel nostro paese. Questa iniziativa è stata resa possibile grazie alla generosità di  sponsor  privati che hanno permesso la realizzazione  del   progetto.

mercoledì, 25 maggio 2016

09:30
10:30

Assistenza e politiche di welfare disabili e non autosufficienti[ws.04]

La Direzione centrale Assistenza e Invalidità Civile gestisce ed eroga le prestazioni assistenziali di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità.

La Direzione centrale Credito e Welfare mette in campo politiche di welfare a sostegno della non autosufficienza destinate agli iscritti alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali o alla Gestione Magistrale. Tali politiche consentono i ricoveri presso Residenza Sanitarie Assistenziali o l’attuazione di Programmi di assistenza domiciliare personalizzati.

Nel corso del Seminario saranno evidenziate alcune dimensioni dei fenomeni connessi all’assistenza di cittadini con stati invalidanti o non autosufficienti nei rispettivi ambiti di competenza e saranno delineati i possibili sviluppi di tali politiche, alla luce delle norme vigenti.

mercoledì, 25 maggio 2016

12:30
13:30

Operazione Consolidamento Posizione Assicurativa Dei Dipendenti Pubblici[ws.05]

L’obiettivo dell’operazione è imprimere un cambio “epocale” nella cultura della gestione della posizione assicurativa dei dipendenti pubblici per l’allineamento delle posizioni a quelle dei lavoratori della gestione privata.

Quello adottato è un processo integrato, che parte dal dato presente in posizione assicurativa alimentata dagli enti datori di lavoro, coinvolge l’iscritto, che attraverso le richieste di variazione concorre al perfezionamento della posizione assicurativa, per arrivare all’erogazione delle prestazioni sulla base dei dati presenti sul conto assicurativo.

L’adozione del modello descritto coinvolge   oltre alle diverse strutture dell’Istituto, anche gli enti datori di lavoro e gli stessi iscritti, nella definizione di un conto assicurativo   completo e congruente, costituito progressivamente nell’arco dell’intera vita lavorativa, e direttamente utilizzabile per l’erogazione delle prestazioni.

Il processo è sostenuto da un nuovo sistema informativo per la gestione degli iscritti pubblici dipendenti (e quindi all’utilizzo di Nuova PAssWeb per la gestione delle posizioni assicurativa).

Le nuove procedure sono state adottate progressivamente, in considerazione dei tempi necessari a far recepire l’entità delle novità introdotte e dei benefici che queste comportano.

Nella logica evolutiva del progetto, si è proceduto per successivi Lotti di posizioni assicurative, ognuno con le relative specifiche modalità di lavorazione.

Ad oggi tutte le posizioni dei dipendenti degli Enti Locali sono gestite nella nuova procedura, e le prestazioni sono erogate sulla base dei dati presenti nel conto assicurativo.

Per la definizione di un conto individuale quanto più corretto e completo, sono state messe in campo diverse iniziative, sempre più indirizzate al coinvolgimento dell’Ente datore di lavoro, quali l’Operazione Grandi Enti per la correzione tramite denuncia degli errori ricorrenti e l’inoltro delle comunicazioni EC agli iscritti per il tramite dell’Ente datore di lavoro.

giovedì, 26 maggio 2016

09:30
10:30

La digitalizzazione del servizio: il caso “La mia pensione”[ws.06]

Nel corso dell’anno 2015 INPS ha rilasciato il servizio on line “La mia pensione” che consente di sviluppare il calcolo automatico delle anzianità contributive, delle retribuzioni pensionabili e dei montanti contributivi nonché di controllare la correttezza dei versamenti contributivi effettuati e valutare la possibilità di attivare azioni di correzione e/o implementazione del conto assicurativo. L’attivazione del servizio ha avuto un positivo riscontro da parte degli utenti:

  • in termini di numero di accessi e simulazioni;,
  • in termini di richiesta di nuovi PIN per poter accedere al servizio;
  • in termini di richieste di correzione/integrazione (riscatti, ricongiunzioni, versamenti volontari, ecc.);
  • in termini di richieste di consulenza informazione in materia previdenziale e assicurativa.

Torna alla lista dei Partner