Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:30 a 11:30

La responsabilità sociale delle università nel contesto europeo: il progetto USR NET Erasmus + [ ws.42 ]

Una riflessione sulla ricerca e l’innovazione oggi non può essere svincolata dal concetto di responsabilità, ossia la capacità di generare impatti sul proprio territorio di riferimento, di tutelare le risorse umane e di favorire la condivisione dei saperi e della conoscenza, promuovendo una ricerca sostenibile non solo a livello economico, ma anche ambientale e sociale secondo il paradigma della triple bottom line.

Il punto di partenza è la RRI – Responsible Research and Innovation di stampo europeo, che si fonda su 5 pilastri:

-       Ethics

-       Open access

-       Gender equality

-       Science education

-       Public engagement.

Sapienza è parte attiva nel sostenere la responsabilità sociale universitaria e per questo partecipa al progetto Erasmus Plus USR-NET, teso alla creazione di un network europeo di social responsible universities.

USR NET ha 3 grandi obiettivi:

-       Valutare lo stato dell’arte normativo sul tema della responsabilità universitaria negli stati membri aderenti al progetto;

-       Analizzare e censire buone pratiche sul tema;

-       Organizzare eventi di comunicazione e training rivolti a studenti universitari, docenti e personale universitario, imprese e associazioni.


A cura di

Programma dei lavori

Interviene

Riccio
Andrea Riccio Grant Office - Sapienza Università di Roma Biografia

Andrea Riccio lavora al grant office di Sapienza Università di Roma, dove si occupa di progettazione europea e promozione dell'innovazione nel mondo della ricerca.

Giornalista pubblicista, crede nell'importanza della divulgazione scientifica e nella necessità di un progressivo avvicinamento tra accademia e società.

Partecipa attivamente al progetto Erasmus + "USR NET", di cui Sapienza è partner, teso alla creazione di un network europeo di università socialmente responsabile. 

Si occupa di RRI - Responsible Research and Innovation e ha partecipato ad un gruppo di lavoro promosso da Sapienza, AIRI e CNR sulle strategie per implementare la RRI in Italia.

Chiudi

Torna alla home