Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

I Comitati Unici di garanzia: da adempimento a investimento [ co.55 ]

Il Forum dei CUG e il vantaggio di fare squadra

Realizzare il cambiamento partendo dalle persone. Questo il tema centrale dell’evento, nel quale si dibatterà su come i “Comitati Unici di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e il contrasto alle discriminazioni” (CUG), presenti in ogni amministrazione pubblica, possono contribuire a rinnovare la PA.

In questo contesto, il FORUM dei Comitati Unici di Garanzia, ovvero la rete spontaneamente costituita da oltre 50 CUG di pubbliche amministrazioni  italiane, evidenzierà l’importanza di lavorare insieme facendo squadra, superando le individualità delle singole organizzazioni ed ottenendo un valore aggiunto sia in termini di benessere che di efficienza.

Programma dei lavori

Saluti di benvenuto

Fedeli
Valeria Fedeli al convegno " I Comitati Unici di garanzia: da adempimento a investimento" - FORUM PA 2016
Valeria Fedeli Vice Presidente del Senato Biografia Vedi atti

È nata a Treviglio (BG) il 29 luglio 1949.

Dopo aver conseguito il diploma triennale per insegnare nella scuola materna si trasferisce a Milano, dove lavora come maestra per il Comune di Milano. In quel periodo prende il diploma di assistente sociale presso l’UNSAS.

Inizia poi l’esperienza in CGIL che la porta ad assumere diversi incarichi: prima nella FLELS (la Federazione Lavoratori Enti Locali e Sanità) a Milano, dove segue anche il settore della scuola, poi a Roma, nella segreteria nazionale della Funzione Pubblica ed in CGIL Nazionale, dove segue la creazione del SLC (Sindacato Lavoratori della Comunicazione). 

Nel 1996 viene eletta nella segreteria nazionale della FILTEA (Federazione Italiana Lavoratori Tessili Abbigliamento Cuoio Calzature), dove nel 2000 è eletta segretaria  generale nazionale, carica che ricopre fino al 2010. Nel 2001 è eletta anche presidente del sindacato tessile europeo (FSE-THC), rimanendo in carica fino al 2012.

Dopo l'unificazione delle categorie dei tessili, chimici ed energia, è vice segretaria nazionale della FILCTEM dal 2010 al 2012. E in quegli anni diviene anche vice presidente della nuova federazione europea dell’industria (EIWF, che unisce tessili, chimici e meccanici).

Nel 2012 diventa vice presidente nazionale di Federconsumatori, carica mantenuta fino alla candidatura a senatrice nelle elezioni politiche del 2013, come capolista in Toscana per il Partito Democratico.

È grazie a questo impegno trentennale di rappresentanza del lavoro che viene definita una sindacalista pragmatica. Il riformismo, una visione ideale forte coniugata con l’impegno concreto nell’ottenere risultati per lavoratrici e lavoratori, la ricerca di percorsi di confronto e cambiamento mirati alla crescita del sistema Paese, rappresentano, infatti, un tratto caratteristico del suo lavoro, sia in Italia che in Europa.

In tutta la sua vita e nel suo impegno politico, sindacale e istituzionale è stata sempre protagonista di battaglie per i diritti e le libertà delle donne, per l’uguaglianza e il superamento di ogni forma di discriminazione.

Ha partecipato concretamente alla costruzione di politiche industriali per la competitività e l’internazionalizzazione del sistema produttivo della moda italiana, sedendo al Tavolo per lo sviluppo del Made in Italy del Ministero dello Sviluppo economico durante il primo Governo Prodi, difendendo l’idea che i diritti e la qualità dei processi produttivi e dei prodotti siano le due componenti su cui puntare e che il sapere e il saper fare siano leve fondamentali per vincere la sfida globale della competitività sostenibile. 

È stata, inoltre, nella delegazione per il negoziato sulle nuove regole del commercio internazionale - il Doha Round del 2003 - come convinta sostenitrice dell'idea che di fronte alla globalizzazione sia decisivo saper comprendere e governare i cambiamenti.

Anche in sede europea ha operato per politiche commerciali di reciprocità, di equità e di apertura nel dialogo tra Unione Europea e Cina e ha contribuito alla costruzione di  piani di contrasto alla contraffazione delle merci, per la tracciabilità e la trasparenza dei processi produttivi.

Nel febbraio del 2013 è stata eletta senatrice e da marzo 2013 a dicembre 2016 è stata Vice Presidente Vicaria del Senato.

 

Chiudi

Atti di questo intervento

03_co_55_polimei_teresa.mp3

Chiudi

Sono stati invitati

Costa
Enrico Costa Ministro degli Affari regionali e della famiglia Biografia

Nato a Cuneo il 29 novembre 1969

Avvocato. Giornalista pubblicista; Membro del Cocer Carabinieri, in rappresentanza della categoria Ausiliari nell’anno 1994.

Diploma di maturità classica presso il Liceo Classico Statale “G.B. Beccaria” di Mondovì (CN). Laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Torino; ha svolto una tesi sull’accesso del cittadino ai documenti della Pubblica Amministrazione, ai sensi della legge 241 del 1990.

INCARICHI ISTITUZIONALI RICOPERTI:

  • Consigliere Comunale a Villanova Mondovì (CN) dal 1990 al 2003;
  • Consigliere Provinciale di Cuneo dal 1995 al 2004. Presidente della Commissione Bilancio del Consiglio Provinciale;
  • Consigliere Regionale del Piemonte dal 2000 al 2006;
  • Presidente della Commissione Urbanistica e Trasporti del 
    Consiglio Regionale del Piemonte dal 2003 al 2005;
  • Vice presidente del Consiglio Regionale del Piemonte dal 2005 al 2006;
  • Deputato al Parlamento nella XV Legislatura (2006-2008) e nella XVI Legislatura (2008-2013)
  • Membro della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati dal 2006 al 2008;
  • Membro della Commissione Bicamerale sulla Semplificazione della Legislazione dal 2006 al 2008;
  • Deputato al Parlamento nell’attuale XVII Legislatura;
  • Capogruppo del PDL in Commissione Giustizia dal 2008 al 2013;
  • Membro della Giunta delle Autorizzazioni a procedere della Camera dei Deputati dal 2008 al 2013;
  • Presidente del gruppo Parlamentare NCD alla Camera dal novembre 2013 al febbraio 2014;
  • Ha svolto l’incarico di relatore di numerosi provvedimenti legislativi;
  • È stato primo firmatario, negli anni 2009 – 2010 – 2011 – 2012, di risoluzioni parlamentari approvate dall’Assemblea in occasione della relazione del Ministro di Grazia e Giustizia sullo stato dell’amministrazione della giustizia in Italia.

Il 28 febbraio 2014 è stato nominato Sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia con il  governo Renzi e Vice Ministro dal 25 giugno. 

Il 29 gennaio 2016, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha firmato, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi, il decreto di nomina a Ministro senza portafoglio.

 

Chiudi

Madia
Maria Anna Madia Ministro per la Semplificazione e Pubblica Amministrazione Biografia

Nata nel 1980 a Roma, dove risiede. Sposata con due figli.
Laureata nel 2004, con lode, in scienze politiche (indirizzo politico-economico) all'Università degli studi di Roma La Sapienza,  con una tesi sulla teoria economica del mercato del lavoro tra regolazione e sindacato. Continua gli studi in economia presso l'Imt di Lucca dove, nel 2008,  consegue il titolo di dottore di ricerca con una tesi in economia del lavoro. Dal 2004 collabora con l'Arel, Agenzia di ricerca e legislazione fondata da Nino Andreatta, e dal giugno 2012 ne diventa membro del comitato direttivo. Dal 2011 fa parte del comitato di redazione della rivista Italianieuropei.

Ha curato il volume Un welfare anziano. Invecchiamento della popolazione o ringiovanimento sociale? (Arel-Il Mulino, 2007). Negli ultimi anni ha pubblicato diversi articoli sul quadrimestrale Arel la rivista dedicati a temi economici e politici, in particolare alle questioni del lavoro. Tra i più recenti: Tra governo e Parlamento, le zone grigie della Finanziaria (II-2008); I precari l'anello debole (I-2009); Da Tangentopoli ai nostri giorni. Ecco il tempo del disamore (II-2009); Il rischio dello Tsunami d'argento tra lo squilibrio demografico e la vista corta della politica (I-2010); Un Paese unfit per le nuove generazioni (II-2010); Generazioni e culture a confronto: come si può essere donne? Intervista a Luciana Castellina e Giorgia Meloni (I-2011 con Daniel Pommier Vincelli); Fin qui tutto bene: la storia vera delle pensioni (II-2011); Il tempo rimosso: l'orizzonte dei contratti temporanei (I-2012); Il welfare, quel patto che dovrebbe essere equo (II-2012); Generation jobless, un dramma non soltanto italiano (I-2013); Roma divisa ha bisogno di politica (II-2013).

Ha fatto parte della segreteria tecnica del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio durante il governo Prodi dal 2006 al 2008. Per Rai Educational, ha ideato e scritto la prima serie del programma E-cubo (Energia Ecologia Economia). Nel giugno del 2008 la prima puntata della trasmissione ha vinto il premio speciale del festival  europeo Ambiente "Green Wave 21° Century".

Eletta deputata nelle liste del Partito Democratico nelle elezioni del 13 e 14 aprile 2008 per la circoscrizione Lazio 1. E' stata componente, nella XVI legislatura (2008-2013), della Commissione Lavoro pubblico e privato della Camera dei Deputati.

Da deputata ha presentato, come prima firmataria, un progetto di legge sottoscritto da un centinaio di parlamentari, per il superamento del dualismo nel mercato del lavoro: una proposta per l'allargamento dei diritti del lavoro e di contrasto al precariato.

Nell'aprile del 2011 ha  pubblicato il volume dedicato ai primi tre anni di attività parlamentare sui temi del lavoro: Precari. Storie di un'Italia che lavora (Rubbettino, 2011) con la prefazione di Susanna Camusso.

Nel dicembre del 2012 si candida, come deputata uscente, alle primarie dei parlamentari di Roma ottenendo circa 5000 preferenze ed entrando nella lista delle candidature del PD alla Camera dei deputati della circoscrizione di Lazio 1.

Eletta deputata alle elezioni del febbraio 2013 fa parte, anche nella XVII legislatura, della commissione Lavoro pubblico e privato. Dal 21 febbraio 2014 entra nella commissione Politiche dell'Unione Europea.

In questa legislatura presenta, come prima firmataria, 6 proposte di legge e 12 interrogazioni dedicate ai temi del lavoro.

Il 9 dicembre 2013 diventa responsabile lavoro della segreteria nazionale del PD.

Il 22 febbraio 2014 diventa Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione nel governo Renzi.

Chiudi

Introduzione

Il Forum dei Comitati Unici di Garanzia

Ninci
Antonella Ninci: “I Comitati Unici di garanzia: da adempimento a investimento. Il Forum dei CUG e il vantaggio di fare squadra” - FORUM PA 2016
Antonella Ninci Avvocato Presidente del CUG INAIL e componente del Forum dei CUG Biografia Vedi atti Guarda il video

Laureata in giurisprudenza esercita l'attività di legale  presso la Direzione regionale Toscana dell'INAIL.  Presidente del Comitato per le Pari Opportunità INAIL, dal 1992 ha iniziato un impegno istituzionale prima come componente del CPO dell'INAIL con competenze legali, poi dal 1999 come Presidente dello stesso Comitato con valenza  nazionale; è tutt'ora in carica.  Dal 2004 fa parte del Comitato Paritetico per il fenomeno del Mobbing.  Dal 2009 opera quale esperta del Dipartimento per le Pari Opportunità,  ed è stata individuata tra i componenti del gruppo istituito presso i Dipartimenti della Funzione Pubblica e delle  Pari Opportunità per la redazione delle Linee Guida sul funzionamento dei nuovi Comitati Unici di Garanzia e di vigilanza sulla sperimentazione degli stessi

Chiudi

Modera

Bortone
Serena Bortone al convegno “I Comitati Unici di garanzia: da adempimento a investimento” - FORUM PA 2016
Serena Bortone Giornalista - RAI 3 Biografia Vedi atti

Ha iniziato a lavorare sotto la direzione di Angelo Guglielmi nelle redazioni di programmi storici come “Alla ricerca dell’Arca” e “Avanzi”, per poi seguire le docu fiction di cronaca di “Ultimo Minuto”, tra i primi esperimenti del genere.  Nel 1996, nella squadra di “Mi manda Lubrano” e “Mi Manda Raitre”, ha realizzato centinaia di inchieste a difesa di cittadini e consumatori, come inviata per i collegamenti in diretta e successivamente, nel 2006, come autrice.

Dal 1998 è stata inviata, autrice e infine conduttrice per “Telecamere”, magazine di informazione politica. Nel 2001 ha realizzato una serie di documentari per il canale Viaggi di Stream, tra qui dieci puntate dedicate ai viaggi religiosi e quattro reportage sulla Cina. Nel 2002 è stata assunta in Rai in seguito a selezione, è stata poi autore di ‘Tatami’, talk di attualità e costume, contribuendo all’ideazione del format originale. Prima di approdare alla conduzione di Agorà Estate, è stata - fin dalla prima edizione - autore e inviato per ‘Agorà’. Per la trasmissione nel 2012 ha seguito tra l’altro da Parigi le ultime elezioni presidenziali francesi e quelle americane, da New York e Washington.

Ha scritto insieme a Mariano Cirino il libro di narrativa ‘Io non lavoro – storie di italiani improduttivi e felici’, pubblicato da Neri Pozza Bloom e giunto alla seconda edizione.

Chiudi

Apertura dei lavori

Carosi
Aldo Carosi al convegno “I Comitati Unici di garanzia: da adempimento a investimento” - FORUM PA 2016
Aldo Carosi Giudice Costituzionale Vedi atti

Atti di questo intervento

06_co_55_carosi_aldo.mp3

Chiudi

Carlà
Daniela Carlà al convegno "I Comitati Unici di garanzia: da adempimento a investimento” - FORUM PA 2016
Daniela Carlà Direttrice della Rivista Nuova Etica Pubblica Vedi atti

Atti di questo intervento

07_co_55_carla_daniela.mp3

Chiudi

Le risorse Umane nella PA

Il cambiamento nel rispetto dei diritti

Faverin
Giovanni Faverin al convegno "I Comitati Unici di garanzia: da adempimento a investimento” - FORUM PA 2016
Giovanni Faverin Segretario Generale - CISL FP Biografia Vedi atti

Già Segretario Generale Confederale della CISL di Padova, il 5 giugno 2008 viene eletto Segretario Generale Aggiunto della Cisl FP Nazionale, dal 28 novembre 2008 è Segretario Generale dell'Organizzazione.
Completati gli studi e conseguito il diploma di Infermiere Professionale, si specializza in "Management della Sanità" con un master biennale presso la SDA Bocconi di Milano.
Inizia la carriera sindacale nel 1987 come operatore della Fisos CISL (il sindacato degli ospedalieri) presso l'ospedale di Cittadella. Nel 1989 è eletto Segretario Territoriale della federazione in Alta Padovana e nel 1993, con l'unificazione provinciale della categoria, Segretario della Fisos CISL di Padova.
Resta in carica fino al 1997 quando diventa Segretario Regionale della Fist CISL, sindacato dei servizi pubblici territoriali nato dall'unione di Fisos e Filsel. Nel febbraio del 2000 una nuova fusione porta alla nascita della CISL Fps (Federazione dei Lavoratori Pubblici e dei Servizi), sigla sotto la quale si riuniscono tutte le categorie del pubblico impiego, ed è nominato Segretario Regionale veneto.
Dal novembre 2000 è Segretario Generale dell'Ust CISL di Padova, federazione territoriale della CISL che conta oggi più di 91mila iscritti in tutta la provincia.
Oltre all'impegno sindacale, svolto dapprima nelle categorie del pubblico impiego e poi a livello confederale, ha collaborato e collabora in qualità di esperto con diverse organizzazioni italiane ed estere occupandosi di governance dei sistemi pubblici e di processi di innovazione legati alla valorizzazione delle risorse umane. Ambiti privilegiati di analisi e attività sono lo sviluppo istituzionale e organizzativo del modello di welfare e i nuovi scenari nelle realtà locali; le problematiche legate alle reti sociali di servizi, solidarietà e assistenza; le strategie di valutazione e rinnovamento delle amministrazioni pubbliche.
E' inoltre impegnato a livello europeo in progetti di ricerca e seminari sulle problematiche sociali e della Pubblica Amministrazione, in particolare sul tema della partecipazione dei lavoratori all'organizzazione delle Aziende Ospedaliere.
Coautore del libro Riforme del Lavoro (2006) partecipa ad attività scientifiche e formative a fianco di vari esperti e studiosi di diritto del lavoro e mercato del lavoro.

Chiudi

Atti di questo intervento

11_co_55_faverin_giovanni.mp3

Chiudi

Turco
Nicola Turco Segretario Generale - UILPA
Perrini
Marinella Perrini al convegno "I Comitati Unici di garanzia: da adempimento a investimento” - FORUM PA 2016
Marinella Perrini Responsabile dell'Ufficio Studi - FP CGIL Nazionale Vedi atti

Atti di questo intervento

10_co_55_perrini_marinella.mp3

Chiudi

Il ruolo dei Comitati Unici di garanzia per lo sviluppo delle risorse umane

Ugolini
Sabrina Ugolini: “Il ruolo dei CUG per lo sviluppo delle risorse umane” - FORUM PA 2016
Sabrina Ugolini Consigliere d'Ambasciata e Presidente CUG - Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale Biografia Vedi atti

Diplomatico di carriera dal 1994.
Responsabile dell’Ufficio di Statistica presso la Segreteria generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale dal 10 settembre 2012. Rappresentante del MAECI nel SISTAN (Sistema Statistico nazionale).

Presidente del Comitato Unico di Garanzia e rappresentante del MAECI nel Comitato Nazionale per l’attuazione dei principi di parità di trattamento ed uguaglianza di opportunità tra lavoratori e lavoratrici presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Consigliere di Ambasciata dal 2009.

Ha svolto in passato incarichi differenti all’estero e presso il Ministero (Ambasciata d’Italia a Bruxelles, Primo Consigliere e vicario del Capo missione; Direzione Generale Risorse Umane e Organizzazione, Responsabile dell’Ufficio Affari sociali; Ambasciata d’Italia a Bruxelles, Consigliere commerciale; Ambasciata d’Italia a Tunisi, Primo Segretario e Capo della Cancelleria consolare; Direzione Generale Affari Economici, Ufficio Africa e funzionario vicario della Segreteria).

1992: laurea in scienze politiche, indirizzo politico-internazionale, conseguita presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza, con votazione massima e lode. 

Parla inglese, francese e russo.

2004: Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Chiudi

Lavorare meglio e favorire l'efficienza nella PA: strumenti di conciliazione

Parrella
Monica Parrella al convegno "I Comitati Unici di garanzia: da adempimento a investimento” - FORUM PA 2016
Monica Parrella Consigliere e Coordinatore ufficio interventi in materia di parità e pari opportunità - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia Vedi atti

Nata a Benevento nel 1971, laureata con lode in Giurisprudenza presso l’Università di Roma La Sapienza (1994), specializzata in studi e ricerche parlamentari presso l’Università di Firenze (1995), avvocato (sessione 1996) e dottore di ricerca in diritto della banca e dei mercati finanziari presso l’Università di Siena (1999), dopo cinque anni di esperienza lavorativa presso la Banca d’Italia è stata assunta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2001, con concorso per esami, in qualità di dirigente di seconda fascia esperta in redazione di testi normativi. Dirigente generale dal 2006, ricopre attualmente l’incarico di dirigente generale coordinatrice dell’Ufficio per  gli interventi in materia di parità e pari opportunità del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal 2010 è segretario generale dell’Associazione classi dirigenti delle pubbliche amministrazione (AGDP) e nel 2011 ha fondato la Rete Armida (Alte professionalità femminili della pubblica amministrazioni www.rete-armida.it

Chiudi

Atti di questo intervento

08_co_55_parrella_monica.mp3

Chiudi

Riorganizzare nel benessere

Camisasca
Michele Camisasca: “Benessere dell’organizzazione in tempi di contenimento della spesa” - FORUM PA 2016
Michele Camisasca Direttore Generale - Arpa Lombardia Biografia Vedi atti

Nato nel 1972, laurea in giurisprudenza. Dal 1 settembre scorso è il nuovo direttore generale di ARPA Lombardia. In precedenza è stato Direttore Centrale della Direzione Organizzazione Personale e Sistema Informativo di Regione Lombardia, dove ha lavorato in ruolo dal 2007.

Ha solida esperienza e conoscenza specialistica nel campo dell'organizzazione e delle politiche del personale nella Pubblica Amministrazione, esperienza che ha messo a disposizione dell'Ente presso il quale lavora, ma che gli ha consentito di confrontarsi in tavoli di respiro nazionale sulle tematiche del personale. Ha una vera passione per la comunicazione - in particolare interna all'organizzazione - nell'ambito della quale ha dato una forte spinta all'innovazione per promuovere in maniera sempre più ampia le relazioni fra le persone, la conoscenza dell'organizzazione e la tecnologia a supporto.

Ha approfondito le tematiche legate alla spending review ed ai suoi impatti, adottando soluzioni innovative nella gestione del personale, nella razionalizzazione di strutture organizzative e del patrimonio. Ha promosso lo sviluppo del Sistema informativo ottimizzando le risorse in rapporto agli obiettivi strategici di digitalizzazione e semplificazione della PA.

Significativa esperienza manageriale anche nel mondo privato, dove dal 2001 al 2007, nell'ambito delle relazioni e del marketing istituzionali, ha vissuto la start up e il lancio di 3Italia, primo operatore multimediale UMTS e oggi quarto operatore del mercato italiano della telefonia mobile.

Chiudi

Brandi
Maria Luisa Brandi: "Welfare aziendale per la salute” - FORUM PA 2016
Maria Luisa Brandi Professore ordinario di “Endocrinologia”- - Università degli Studi di Firenze Vedi atti

Dibattito

Conclusioni

A cura di

Calabresi
Oriana Calabresi al convegno "I Comitati Unici di garanzia: da adempimento a investimento” - FORUM PA 2016
Oriana Calabresi Magistrato, Presidente del CUG - Corte dei Conti Biografia Vedi atti

Consigliere della Corte dei conti assegnata alla Sezione regionale di controllo per la Regione
Abruzzo e alla Sezione Centrale di controllo preventivo di legittimità – Magistrato istruttore
per gli atti del MIUR e MIBAC.
Magistrato Sostituto delegato ex art. 12 legge 259/58 dell’A.N.A.S .
Esperta presso il Dipartimento per le Pari Opportunità – Presidenza Consiglio dei Ministri –
UNAR Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali.
Presidente del Collegio dei revisori dell’ Università di Foggia.
Presidente del Collegio dei revisori dell’ Università di Pisa.
Componente Comitato scientifico della Collana editoriale "Diritti, Uguaglianza, Integrazione"e
del Comitato Tecnico per l’esame ed i relativi pareri di casi di discriminazione razziale presso
l’UNAR.
Componente gruppo monitoraggio per l’implementazione dei Comitati unici di garanzia istituito presso i Dipartimenti Funzione Pubblica e Pari Opportunità Presidente Comitato unico di garanzia della corte dei conti per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni istituito ai sensi dell’art.21 della legge 4 novembre 2010 n. 183.

Docente e relatrice in vari convegni presso Amministrazioni Pubbliche in materia di:
- pari opportunità;
- discriminazioni (rispetto a tutti i fattori di rischio: razziali, età, genere, orientamento sessuale, disabilità ecc.);
- Bilancio n ottica di genere;
- Salute e sicurezza;
- Rischi trasversali (stress lavoro correlato, mobbing);
- Comitati unici di garanzia.

Chiudi

Torna alla home