Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

La cooperazione che funziona. Il supporto del DAR per unioni, fusioni e Autorità d'area vasta [ co.30 ]

La riforma delle autonomie portata dalla legge 56/2014 punta sulla semplificazione del sistema amministrativo locale, perseguita non attraverso forzate e predeterminate riclassificazioni ex lege, ma apprestando gli strumenti per una più efficace cooperazione intercomunale. Ciò attraverso un uso consapevole e ambizioso degli strumenti dell’Unione e della Fusione, ma anche prefigurando per le realtà ex provinciali una nuova funzione “di rete” in area vasta, a beneficio dei fenomeni di aggregazione intercomunale.

La legge ha dato al Dipartimento degli Affari regionali, al comma 149, un ruolo di accompagnamento, networking, condivisione di modelli in questi processi. Sin dalla coda della programmazione 2007-2013 e in questi mesi attraverso le “azioni di sistema” il Dipartimento sta svolgendo in via sperimentale questo ruolo, accompagnando alcuni interessanti processi di Unione e Fusione, anche sfruttando preesistenti laboratori di cooperazione intercomunale.

Il convegno intende fare il punto su questi processi indicando alcuni indirizzi di massima che potranno essere generalizzati nel quadro della programmazione europea 2014-2020.

Programma dei lavori

Introduce

Rossi
Ivo Rossi Consigliere politico del Sottosegretario Gianclaudio Bressa

Keynote speech

Vetritto
Giovanni Vetritto Coordinatore Ufficio per l'attività internazionale e la cooperazione interistituzionale, Dipartimento per gli Affari Regionali - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia

Nato a Teramo il 12.2.1966. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università di Roma “La Sapienza” (1990). Prende l'abilitazione all'insegnamento delle materie giuridiche ed economiche nel 1990. Si specializza presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione nell'anno accademico 1991/92. Vincitore del I corso- concorso di formazione dirigenziale presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, dall'Ottobre 2000 diventa Dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Docente a contratto dell’Università degli studi di Roma Tre - Facoltà di Economia “Federico Caffè. Membro del Comitato esecutivo della Fondazione Critica liberale e Segretario del Comitato Scientifico della Fondazione Francesco Saverio Nitti.

Chiudi

Interventi

  • Unione dei Comuni Valle del Torbido
  • Retecomuni
  • Area Vasta di Brescia
  • Unione dei Comuni dell'alto Sangro
  • Ivrea e il processo di governo della coalescenza

Discussant

ANCI
Intervento a cura di ANCI
Invitalia
Intervento a cura di Invitalia

Conclusioni

Torna alla home