Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 11:45 a 13:30

Social network, sentiment analisys, piattaforme di comunicazione interattiva: nuovi strumenti per l'ascolto dei cittadini [ fc.08_2 ]

La legge 150/2000 invita le Amministrazioni pubbliche a sviluppare e migliorare le relazioni bi-direzionali con i cittadini e le imprese, mediante modalità di interazione, opportunità di partecipazione ed accesso agli atti pubblici. In quest’ottica, i Social Network rappresentano uno strumento strategico per il miglioramento della relazione tra amministrazione e cittadino grazie alle essenziali caratteristiche di  accessibilità e possibilità di interagire in tempo reale con gli utenti.

Attraverso gli strumenti di sentiment analysis, inoltre, le Amministrazioni hanno a disposizione una enorme mole di dati per orientare efficacemente le proprie azioni.


In collaborazione con

Programma dei lavori

Introduce e Modera

Epifani
Stefano Epifani al convegno "Social network, sentiment analisys, piattaforme di comunicazione interattiva: nuovi strumenti per l'ascolto dei cittadini" - FORUM PA 2016
Stefano Epifani Techeconomy Biografia Vedi atti

Si occupa della progettazione di modelli, strumenti ed applicazioni di knowledge management ed information design finalizzati a favorire i processi di innovazione nelle organizzazioni complesse attraverso il ricorso a soluzioni basate su sistemi IT.

E' docente di Tecnologie applicate alla Comunicazione d’Impresa alla Sapienza, Università di Roma e di Produzioni Multimediali all’Università di Urbino Carlo Bo. È  Direttore del portale TechEconomy.it, dedicato all’impatto delle tecnologie al business ed alla comunicazione.  

È consulente di numerose organizzazioni pubbliche e private (tra le quali Anci, Ancitel, Formez, DigitPA, Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, Regione Lombardia, Regione Marche, Regione Lazio, Telecom Italia, Poste Italiane, IBM, Microsoft).

Collabora con organismi di ricerca nazionali (Enea, CNR) ed internazionali (Fraunhofer Institute in Germania, Eafit in Colombia). Fa parte di diversi tavoli istituzionali dedicati all’introduzione di sistemi e strumenti di Information & Communication Technology nella Pubblica Amministrazione ed è tra gli estensori dei Vademecum pubblicati da DigitPA per supportare le Amministrazione Pubbliche nell’adozione di modelli e processi operativi orientati al Digitale (Open Government, Comunicazione on-line, Social networking).

È autore di diversi testi, tra i quali: Manuale di comunicazione politica on-line (Istituto di Studi Politici San Pio V, 2011); Decidere l’Innovazione (Sperling & Kupfer, 2006); Learning Community: modelli collaborativi di gestione della conoscenza (Franco Angeli, 2004); Business Community: gestire il capitale intellettuale nell’economia della conoscenza (Franco Angeli, 2003); Internet per chi scrive (Gruppo Editoriale Jackson, 1996).

Chiudi

Atti di questo intervento

01_epifani_stefano_fc_08_2.mp3

Chiudi

Interviene

Ragone
Morena Ragone "Policy per l'uso consapevole dei social media" - FORUM PA 2016
Morena Ragone giurista, dottore di ricerca, esperta in diritto applicato alle nuove tecnologie Biografia Vedi atti
Giurista, dottore di ricerca in pedagogia – con progetto di ricerca sui social media nella P.A. - ha esercitato come avvocato per molti anni. Studiosa di diritto applicato alla rete ed alle nuove tecnologie, si è dedicata allo studio dei dati e dell’amministrazione digitale.
 
E’ docente e relatrice in convegni di settore e formatrice per la pubblica amministrazione ed il settore privato. Pubblica articoli di approfondimento su diverse testate, ed è curatrice del blog “SocialMediaMente” su My Solution. E’ co-fondatricedell’Associazione Wikitalia e tra i promotori degli Stati Generali dell’Innovazione. In Regione Puglia è responsabile delle Azioni 6.1.6, 6.1.7 e 6.1.1.3 del FESR PUGLIA 2007-2013 - Strumenti di Ingegneria Finanziaria.
         Sito personale: www.morenaragone.it  Twitter: http://twitter.com/morenaragone

Chiudi

Laudonio
Marco Laudonio al convegno "Social network, sentiment analisys, piattaforme di comunicazione interattiva: nuovi strumenti per l'ascolto dei cittadini" - FORUM PA 2016
Marco Laudonio Dirigente staff diretta collaborazione Capo Dip. Amministrazione Generale - Ministero Economia e Finanze Vedi atti

Atti di questo intervento

03_laudonio_marco_fc_08_2.mp3

Chiudi

Malagnino
Fabio Malagnino al convegno "Social network, sentiment analisys, piattaforme di comunicazione interattiva: nuovi strumenti per l'ascolto dei cittadini" - FORUM PA 2016
Fabio Malagnino Digital Officer - Consiglio regionale del Piemonte Biografia Vedi atti

Giornalista professionista, è Digital Officer per il Consiglio regionale del Piemonte.

Collabora con l’Agenzia per l’Italia Digitale attraverso l’unità di progetto aperta presso il Csi Piemonte.Esperto di innovazione nella Pubblica Amministrazione, è tra gli estensori delle prime leggi italiane su wifi libero e open data, approvate in Regione Piemonte.

E’ presidente del Comitato Torino Digitale, rete di professionisti e accademici nata per supportare le amministrazioni locali nello sviluppo digitale.E’ membro dell’associazione Rena, dove si occupa di temi legati a comunicazione, tecnologie civiche e social media.

Cura un blog su Nòva - Il Sole 24 Ore dove analizza i cambiamenti nelle Pubbliche Amministrazioni in materia di digitale, partecipazione e trasparenza.

Vive a Torino, nel quartiere San Salvario, con il cuore alla Puglia.

Chiudi

Atti di questo intervento

04_malagnino_fabio_fc_08_2.mp3

Chiudi

Forghieri
Claudio Forghieri al convegno "Social network, sentiment analisys, piattaforme di comunicazione interattiva: nuovi strumenti per l'ascolto dei cittadini" - FORUM PA 2016
Claudio Forghieri Responsabile dell’Ufficio Comunicazione del Comune di Modena - Comune di Modena Biografia Vedi atti

Sin dall’arrivo di Internet in Italia si è occupato di progetti innovativi legati all’uso delle tecnologie per la comunicazione e l’e-government.

E’ stato direttore scientifico delle edizioni 2012 e 2013 di Smart City Exhibition Bologna. In precedenza è stato il direttore scientifico della rivista "e-Gov - cultura e tecnologie per l'innovazione" di Maggioli Editore.
Classe 1963, una laurea in Storia contemporanea e un master in Gestione dell’Innovazione Tecnologica, giornalista pubblicista, autore di varie pubblicazioni, collabora con numerosi enti ed aziende ed è docente presso università e centri di formazione. Attualmente lavora a Modena.
 

 

Chiudi

Atti di questo intervento

05_forghieri_claudio_fc_08_2.mp3

Chiudi

Di Costanzo
Francesco di Costanzo al convegno "Social network, sentiment analisys, piattaforme di comunicazione interattiva: nuovi strumenti per l'ascolto dei cittadini" - FORUM PA 2016
Francesco Di Costanzo Portavoce e responsabile comunicazione web #ITALIASICURA - #ITALIASICURA - PCM Biografia Vedi atti
Fondatore e direttore di cittadiniditwitter.it. Coordinatore di #pasocial, gruppo formato da capo uffici stampa, comunicatori e social media manager del Governo, Presidenza del Consiglio e Ministeri, per lo sviluppo della nuova comunicazione in enti e aziende pubbliche, sia livello centrale che sui territori. Esperto di comunicazione, social network e autore dei libri "PA Social. Viaggio nell'Italia della nuova comunicazione tra lavoro, servizi e innovazione" (2017. Franco Angeli Editore), “Cittadini di Twitter. La nuova comunicazione nei servizi pubblici locali” (2012, Indiscreto Stefano Olivari Editore), “Comune di Twitter” (Anci Toscana – Polistampa Editore, 2013) e “WhatsApp in città? La nuova frontiera della comunicazione pubblica” (Di Costanzo - Marrucci, 2015, Indiscreto Stefano Olivari Editore). Collaboratore per la comunicazione di #italiasicura, Struttura di Missione di Palazzo Chigi contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche. Un blog su Tiscali. Organizzatore di numerosi convegni, corsi, lezioni e presentazioni sulla nuova comunicazione via web e social network. Fondatore con numerose aziende di trasporto pubblico italiane del network #socialbus, prima rete europea per lo sviluppo della comunicazione social nel settore dei trasporti. Promotore di numerose iniziative e campagne per lo sviluppo e la promozione dell’utilizzo di web e social network per l’informazione pubblica e di servizio ai cittadini.
 
 
 

Chiudi

Angeloni
Giacomo Angeloni al convegno "Social network, sentiment analisys, piattaforme di comunicazione interattiva: nuovi strumenti per l'ascolto dei cittadini" - FORUM PA 2016
Giacomo Angeloni Assessore Innovazione, semplificazione, servizi demografici - Comune di Bergamo Biografia Vedi atti

Ha 32 anni vive a Bergamo da quando è nato. Dal 2002 lavora all’associazione Diakonia onlus per la Caritas Diocesana Bergamasca a cui è arrivato dopo l’esperienza del Servizio Civile Nazionale come obiettore di coscienza alla Comunità don Milani di Sorisole. Per buona parte del 2002 ha collaborato con la cooperativa sociale Migrates nella gestione dei campi ROM del comune di Bergamo. Nei primi anni in Caritas, attraverso i suoi servizi segno, ha incontrato e scoperto le varie forme di disagio presenti nella nostra città attraverso il servizio alla mensa, al centro di ascolto, nei dormitori e in una comunità di seconda accoglienza. Ora da 8 anni è il responsabile dell’ufficio Pace Mondialità e volontariato giovanile. E' referente dei progetti di volontariato gestiti dalla Caritas, si occupa dell’accompagnamento e della formazione dei giovani che svolgono l’anno di Servizio Civile Nazionale. Coordina il progetto Giovani per il Mondo che propone esperienze di impegno nei progetti in cui la rete Caritas internazionale ha attivato dei supporti a seguito di emergenze. Dal 2004 rappresento la Caritas nella giunta esecutiva dello sportello Scuola Volontariato in collaborazione con l’ufficio scolastico provinciale e il Centro Servizi Volontariato. Si occupo della formazione dei centri di ascolto delle Caritas parrocchiali e dall’aprile 2009 coordino la gestione del fondo famiglia e lavora a supporto di chi vive questo tempo di difficoltà economica e lavorativa. La sua esperienza politica nasce già da adolescente nel quartiere di Boccaleone che l'ha visto crescere e ha aperto, grazie al centro di ascolto e alle attività con gli adolescenti e i giovani, al mondo del sociale. Nel 2004 è stato eletto nella sesta circoscrizione e fino al 2009 si è occupato della commissione bilancio come presidente. Dal giugno 2009 è stato eletto in Consiglio Comunale a Bergamo per il Partito Democratico. Ha lavorato nella commissione Lavori Pubblici fino al 2012 e dal 2012 al 2014 ed è stato membro della commissione bilancio. È stato anche impegnato anche nelle commissioni statuto e nella commissione elettorale. Il 17 giugno 2014 il nuovo sindaco Giorgio Gori l'ha nominato assessore con le deleghe a: innovazione, semplificazione, servizi demografici, sportello polifunzionale, tempi urbani e servizi cimiteriali.


 

Chiudi

Atti di questo intervento

07_angeloni_giacomo_fc_08_2.mp3

Chiudi

Bottini
Bruno Bottini "Sportelli comunali digitali e automatizzati per l’erogazione di nuovi servizi ai cittadini" - FORUM PA 2016
Bruno Bottini Managing director - BBS Italia Biografia Vedi atti Guarda il video

Laureato al Politecnico di Milano in Ingegneria Elettronica Informatica, nel 1999 fonda BBS Software.

Con l’Università Statale Milano Bicocca progetta e realizza la tecnologia brevettata Company TV® per la promozione di attività industriali, territori e servizi, adottata da Regione Lombardia per l’automazione degli aeroporti lombardi e dal Ministero dei Beni Culturali per la realizzazione di Circuiti Museali Interattivi. Con la tecnologia Company TV®, vengono realizzati programmi di promozione nei principali mercati esteri - tra i quali Shanghai, Bruxelles, New York.

Con BBS, diventata BBS Tecnologia di buon senso nel 2004, vince con Turismo Bergamo la gara d’appalto per realizzare integralmente un ufficio IAT aeroportuale e l’infrastruttura SW di gestione delle rilevazioni utenze degli oltre 60 uffici IAT regionali. Sempre in ambito Aeroportuale progetta e realizza l’Infopoin KUBE™ (premiata da Confcommercio Nazionale come innovazione d’eccellenza nei servizi per il settore turistico) all’Aeroporto di Milano Orio al Serio, terzo aeroporto italiano con oltre 11 milioni di viaggiatori.

Da queste esperienze aeroportuali nella progettazione di sistemi di accoglienza evoluti quest’anno lancia MITO: Multisensory  Interactive Tourist Office all’Aeroporto Catullo di Verona, un vero  e proprio ufficio turistico multimediale e multisensoriale, presidiato da operatori remoti in grado di offrire servizi, informazioni fino alla degustazione dei vini tipici locali con il supporto di un sommelier.

Numerosi sono ormai gli enti pubblici e primarie organizzazioni a livello nazionale e internazionale, quali il Club de I Borghi più Belli d’Italia, la Federazione delle Strade del Vino dell’Olio e dei Sapori di Toscana il Distretto della Sicilia Occidentale, le citta’ di Monza, Brescia, Bergamo solo per citare alcune che utilizzano la tecnologia BBS per la loro promozione.

In particolare per il Comune di Bergamo BBS ha realizzato il progetto Totem CityLive: un totem multifunzione che permette di chiamare un operatore remoto, pagare, stampare, firmare in modo autografo, scansionare e utilizzare una CRS e molto altro ancora,  dalla stessa piattaforma, 24/24 e 7g giorni su 7. E questo dal supermercato al termine della spesa senza muoversi dal comodo parcheggio.

Grazie  a BBS, non e’ piu’ il cittadino che va in comune ma e’ il comune che va dove ci sono i suoi cittadini che potrebbero aver bisogno dei servizi dell’amministrazione.

 

 

 

 

Chiudi

Torna alla home